Pro Loco Spormaggiore APS

Altopiano della Paganella

appuntamenti

ESTATE/SUMMER 2019

MALGA SPORA

TEMPORANEAMENTE CHIUSA

 TEMPORARILY CLOSED

Malga SporaCausa inagibilità del sentiero per la tempesta Vaia / because of no practicability of the pathway after the Vaia Storm

TESSERAMENTO 2019 APERTO

tessera socio pro loco 2019 fronteTanti vantaggi per te...

logo proloco SpormaggiorePro Loco
Spormaggiore APS

piazza Fiera 1, 38010
Spormaggiore

P.IVA  01489570224
CF 98002170227
COD.CONTATTO: KRRH6B9

Tel. 0461 653637
Cel. +39 389 6287484

E-mail: info@prolocospormaggiore.tn.it

IBAN :
IT46H0813935520000001101174

 

IPPO BBPrimaveraCONADElettroCasalinghiZenilogoFalegnameriazeniCalovi Roberto ElisaZeniHotel BelfortAltSpaurlogoEnnioLogologo farmagefTUTTEDIL LOGO BIANCO FONDO NEROetichetta appartamento maurizio logo lemillemele tondoLorenzo ElleBi Noleggi

Come disposto dalla Legge 124 del 2017 riportiamo i contributi pubblici ricevuti nel 2018 a supporto delle nostre attività:

COMUNE DI SPORMAGGIORE CONTRIBUTO COMUNE ATTIVITA' ANNUALI PRO
LOCO
€ 5.000,00
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SALDO CONTRIBUTO 2017 € 5.472,00
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ACCONTO CONTRIBUTO 2018 € 2.534,40
COMUNITA' DELLA PAGANELLA RIMBORSO ATTIVITA' "BARBATANGHERI" 2017 € 1.200,00

Grazie, l'operazione è andata a buon fine!

Per eventuali necessità di ricevuta, contattaci pure!

logo proloco Spormaggiore

proposte turistiche

Spormaggiore offre varie possibilità di divertimento e scoperta sul proprio territorio, in tutte le stagioni dell'anno. Allo stesso tempo la sua posizione strategica gli permette di essere il punto ideale da dove partire anche per estendere la propria visita a una bella fetta del Trentino, infatti...

  • Si può godere di tutte le strutture, servizi, piste da sci dell'Altopiano della Paganella di cui Spormaggiore fa parte
  • E' a soli 20 min di macchina da Trento per visite alla città o ai tradizionali e famosi Mercatini di Natale
  • E' proiettata panoramicamente a nord verso la Val di Non, dove i suoi meleti di perdono a vista d'occhio.
  • E' a 10 minuti dalla Piana Rotaliana, terra di prestigiosi vini trentini, fra cui il Teroldego

Di seguito trovate alcune proposte (non esaurienti) di quello che potrete fare a e da Spormaggiore!

La Pro Loco organizza tutto l'anno eventi e iniziative per animare il nostro paese di Spormaggiore

Feste di piazza per famiglie e giovani, corsi di ballo, pilates, country-fitness, gite culturali e laboratori... sono solo un esempio di quello che abbiamo offerto in questi anni alle persone che vivono a Spormaggiore o vengono a visitarci in tutte le stagioni dell'anno


Non perderti nessuna occasione, che tu sia socio o no! Resta in contatto con noi nella nostra pagina eventi o tramite la nostra Pagina Facebook

Scopri

Spormaggiore conta circa 1300 abitanti. Sembrano pochi se raffrontrati alla dedizione e voglia di fare che qui attraversa tutte le generazioni!

La vitalità del nostro paese, costante tutto l'anno, deve molto alle associazioni di volontari che qui da noi sono impegnate su vari fronti. Il tempo e l'energia di ogni singolo membro si moltiplica attraverso la forza dii gruppi storici ma anche nuovi.


Vieni a conoscere da vicino le associazioni del nostro comune...e se anche a te piacerebbe dare il tuo contributo, contattale!

Scopri

Un Parco Faunistico con numerose specie alpine da conoscere da vicino, come orsi, lupi, linci e altro ancora.

Boschi e sentieri che si prestano a tranquille passeggiate in tutte le stagioni... per arrivare anche più su tra splendide Dolomiti di Brenta, patrimonio dell'UNESCO, inserite nel Parco Naturale Adamello Brenta

Per conoscere la nostra storia dal 1300, con Castel Belfort, Corte Franca (sede del museo dell'orso) e la chiesa affrescata di S.Vigilio. La chiesa della Natività (Porta del Giubileo della Misericordia), il borgo con il suo centro storico e le frazioni.

Scopri

logoapt

Goditi tutti i servizi e le attrattive dell'Altopiano della Paganella (Distretto Family) in cui Spormaggiore si trova, per un'esperienza unica! Sci, centri benessere, piscine, laghi, dolomiti e altro ancora...troverete tutto quello che serve per soddisfare qualsiasi esigenza!

tortel

Spormaggiore con la sua lunga tradizione vi permette di assaggiare piatti gustosi e genuini (come la "torta e il tortel di patate", tipici di questa zona) oltre a prodotti locali dell'apicoltura e della frutticoltura

Chiave

Trova dove alloggiare da noi, scegliendo fra formula albergo, B&B, agriturismo o affittando uno dei numerosi appartamenti a disposizione.
Godrai di una ospitalità schietta e cordiale, per sentirti come in famiglia!

La lunga processione si snodava salmodiando su e giù per i dossi coltivati che si stendevano ai piedi di Spormaggiore.
Gli sguardi dei fedeli erano puntati sulla statua della loro Madonna che, traballando e ondeggiando, guidava l’interminabile teoria di Chierichetti, coscritti, donne, uomini, vecchi e bambini.
Era successo che la gente di Spormaggiore non riusciva più a sopportare gli improvvisi e secchi boati che provenivano da una sorgente poco distante.
–Dev’essere il Diavolo che bestemmia contro Dio…- sussurravano le vecchiette all’ombra fresca della chiesa, -… e solo la Madonnina è in grado di fare la grazia e di liberarci da quel flagello!
Anche il parroco, dopo lunghe insistenze, si disse d’accordo e in quattro e quattr’otto la processione venne organizzata.
Accadde però che, giunti in prossimità della violenta sorgente, la portantina della Madonna ebbe un brusco e improvviso sobbalzo e l’anello del simulacro si staccò dal dito di legno e cadde nella roggia!
Quelli di Spormaggiore, dopo un primo istante di stupore e di smarrimento, si ripresero ben presto e si considerarono soddisfatti.
Infatti…- rumori o non rumori – si dissero, - adesso l’anello benedetto ha santificato quest’acqua e ha fatto fuggire il Maligno! E da quel giorno la sorgente venne chiamata «dell’Acqua Santa».

Signor parroco… signor parroco! Stanno arrivando i Francesi!
La tremenda notizia, attesa e temuta per settimane, finalmente era giunta e la povera gente di Spormaggiore non aveva trovato nulla di meglio da fare che rivolgersi al pastore d’anime del piccolo villaggio per cercare conforto.
Si sapeva da tempo che i Napoleonici, dopo aver invaso il Trentino meridionale, erano intenzionati a occupare la Val di Non, ricca di castelli e quindi di bottini da arraffare.
–Che facciamo, adesso?- domandarono quelli di Spormaggiore al parroco, accorso sulla porta della chiesa.
-I Francesi sono giù, alla Rocchetta, e prima di dirigersi in Val di Non, senz’altro giungeranno quassù!
Noi abbiamo paura: che faranno ai nostri bambini? Alle nostre figlie?
–Ascoltate –disse il prete, cercando le parole giuste per calmarli. –Prendete tutto quello che riuscite a portare in spalla e corrente subito a rifugiarvi sul monte Fausiòr. Io rimarrò qui e vedrete che in un modo o nell’altro, con l’aiuto di Dio, riuscirò a fermare l’avanzata di quelli infedeli!
A malincuore quasi tutti lasciarono le loro case, gli orti e i campi seminati da poco.
In paese restarono soltanto il parroco e alcuni uomini coraggiosi.
Quando dal fondo della valle giunsero, portati dal vento, i rumori caratteristici di un esercito in marcia – squilli di tromba, urla di comando, scalpitar di cavalli – il povero prete corse in chiesa e si inginocchiò ai piedi dell’immagine miracoloso della Madonna, che da anni ormai proteggeva i suoi devoti fedeli.
–Oh Madre di Dio –Supplicò il buon parroco, -Non rimani che tu a estremo baluardo della violenza nemica. Dimentica i nostri peccati e aiutaci in questo momento di sofferenza! Il prete non aveva nemmeno terminato di pregare, che la statua di Maria si mise a piangere e nello stesso istante le armate Francesi giunsero in vista del paese di Spormaggiore.
Quale fu la loro sorpresa, quando videro che nei campi attorno mille e mille soldati li stavano attendendo in armi, con i cannoni puntati contro gli invasori e i cavalli pronti a lanciarsi al galoppo in battaglia!
Dapprima i nemici si fermarono sbalorditi: da dove spuntavano tutti quegli eserciti? Come mai le staffette e le spie non gli avevano avvisati che a Spormaggiore s’erano date appuntamento tutte le milizie della Val di Non e forse del Trentino intero?
Poi, rispondendo quasi a un ordine silenzioso, i Francesi si girarono e fuggirono in direzione della Rocchetta, per unirsi al grosso dell’esercito che se ne andò, salvando Spormaggiore la Val di Non da sicura catastrofe.
Non si erano resi conto, i malvagi, che le milizie arroccate nei campi attorno al paesello altro non erano che allucinazioni, provocate dal grande amore della Madonna per la gente di Spormaggiore.

L’invidia non conosce proprio confini!
Fatto sta che la miracolosa statua della Madonna, che il popolo di Spormaggiore custodiva gelosamente e venerava nella sua chiesa, piaceva anche a quelli di Sporminore.
E il loro, almeno in parte, era un affetto interessato: si diceva, infatti, che quell’immagine di Maria avesse il potere di resuscitare per alcuni istanti i neonati morti, il tempo necessario per battezzarli e seppellirli in terreno consacrato.
A centinaia, allora, le madri giungevano da tutto il Trentino, ma anche dal Veneto e dalla Lombardia, per chiedere alla Madre di Dio quell’ultimo gesto di pietà: impedire che i loro figlioletti tanto attesi, ma venuti al mondo senza vita, fossero sepolti al di fuori della cinta sacra di un cimitero.
E tanto afflusso di gente, è facile capirlo, portava una ricchezza considerevole alla gente di Spormaggiore.
Fu così che nella vicina Sporminore si decise di avere per sé quel vantaggio.
Per prima cosa venne costruito, nella chiesa, un nuovo altare degno di ospitare la statua miracolosa.
Quindi, una notte, due buoi furono attaccati a un carro e un drappello di robusti giovani della borgata invidiosa salì su per il sentiero, raggiungendo non visto la piazza di Spormaggiore.


In breve la Madonna venne rubata caricata, sul carretto e trasportata prima dell’alba a Sporminore, ove venne solennemente deposta sul nuovo altare.
Tutti, poi, andarono a dormire soddisfatti.
Il giorno dopo i fedeli di Sporminore si diedero appuntamento in chiesa, per avviare una novena di preghiere alla Madonna, ma la loro sorpresa fu grande, quando si accorsero che l’altare era vuoto… la statua era sparita!
Corsero sul sagrato e alzarono gli occhi in direzione di Spormaggiore.
–Guardate! – urlò uno di loro. –La vedete, la Madonna? È lassù, in cima a quel colle!
Effettivamente l’immagine santa era andata misteriosamente a mettersi a metà strada fra i due paesi: senza darsi per vinti, quelli di Sporminore corsero su per il viottolo e quando stavano per raggiungere la statua… la Madonna si alzò in cielo e volò sicura e diritta a Spormaggiore entrò in chiesa per la porta principale e tornò al suo vecchio altare!
Solo allora i fedeli di Sporminore si rassegnarono a lasciare la Madre di Dio in mano alla gente del paese accanto e, temendo la vendetta del Signore, cominciarono ugualmente la prevista novena.
Ma la Madonna li perdonò, lusingata in fondo al cuore dal fatto che quegli uomini le volevano talmente bene, da arrivare persino a rubarla, pur d’averla nella loro chiesa!

Non avvicinatevi mai, in una notte di tempesta, alle rovine del castello di Belfòrt!
Potreste imbattervi nello spirito impazzito di un vecchio castellano, che s’aggira inquieto tra i ruderi del maniero.
È tutto vestito di nero, con una lunga sciabola che luccica al suo fianco; il volto pallido è incorniciato da una folta barba incolta... insomma, se vi si para davanti all’improvviso, magari dopo un forte tuono, potrebbe pigliarvi un colpo e maledireste per tutta la vita la vostra imprudenza!


Tuttavia, se avete coraggio da vendere, provate a seguirlo nel suo girovagare: lo vedrete sollevare sassi e guardarvi sotto; scrutare attento nel folto degli alberi che si sono ormai impossessati d’ogni angolo verde del maniero; scavare qui e là, aiutandosi con la punta della spada…
Pover’uomo: spera di trovare, finalmente, la prova dell’infedeltà della sua giovane sposa, che uccise un tempo lontano dopo una folle scenata di gelosia.
Non sa ancora, quel fantasma disgraziato, che la bella moglie non lo aveva mai tradito e che quindi la sua morte innocente lo perseguiterà sino alla fine dei tempi!

Il tesoro del Passio

 

Una leggenda vecchia di generazioni racconta che in un luogo segreto di Castel Belfòrt sia conservato un tesoro.
Si tratterrebbe di un forziere colmo di monete d’oro, collane e pietre preziose, che venne nascosto dall’ultimo proprietario del maniero prima di fuggire di fronte al sopraggiungere delle armate nemiche.
Era la domenica delle Palme e mentre il nobile scavava, da solo, nel muro di cinta del castello, giù, nella chiesa di Spormaggiore i fedeli stavano cantando il Passio.
È per questo motivo che ogni anno, sette giorni prima la resurrezione del Figlio di Dio, i diavoli lasciati nel castello a vegliare il tesoro, per non udire il coro di lode al Signore, fuggono lontano rendendo così possibili e indisturbate le ricerche.


E ci fu qualcuno che tentò di ritrovare il forziere: una volta un giovane sgusciò non visto dalla parrocchiale e corse al castello. Si mise a cercare come un forsennato, scavando qui e là senza logica, con un orecchio sempre teso ad ascoltare i canti che venivano dalla chiesa.
E poiché il ragazzo non rientrò più a casa, si pensò che, terminato il Passio, fossero tornati all’improvviso i demoni, sorprendendo l’incauto nel pieno delle ricerche.
E possiamo bene immaginare la misera fine che gli toccò in sorte!

LA PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.
Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 - GDPR (General Data Protection Regulation) e dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi web della Pro Loco Spormaggiore APS per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo:

http://www.prolocospormaggiore.tn.it

corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale della Pro Loco Spormaggiore APS.

L’informativa è resa solo per il sito della Proloco di Spormaggiore e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.
L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

La Raccomandazione e una descrizione di sintesi delle sue finalità sono riportate nel sito www.garanteprivacy.it.

IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il “Titolare” del loro trattamento è la Pro Loco Spormaggiore APS, che ha sede a Spormaggiore TN (Italia), P.zza Fiera 1 nella persona del suo legale rappresentante con email: Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede del Titolare e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.

Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.

I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, Cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non vengono conservati in maniera permanente.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.
Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

COOKIES

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Si rimanda a questo link per una guida alla disattivazione dei principali cookies

FACOLTATIVITA’ E NECESSITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta alla Proloco di Spormaggiore o comunque indicati in contatti con l'Ufficio per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.
Per completezza va ricordato che in alcuni casi (non oggetto dell’ordinaria gestione di questo sito) l’Autorità può richiedere notizie e informazioni ai sensi dell'art 157 del d.lgs. n. 196/2003, ai fini del controllo sul trattamento dei dati personali. In questi casi la risposta è obbligatoria a pena di sanzione amministrativa.

Il conferimento dei dati è invece necessario per l’instaurazione o il mantenimento del rapporto associativo e il raggiungimento delle finalità dell’associazione.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati nel rispetto del GDPR con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

 I dati conferiti saranno utilizzati esclusivamente per lo svolgimento dell’attività istituzionale, ed in particolare si informa:

  • che i dati personali raccolti con la domanda di adesione alla Pro Loco di Spormaggiore verranno trattati per esclusive finalitá associative, mediante elaborazione con criteri prefissati;
  • che l'acquisizione dei dati personali é presupposto per l'instaurazione e mantenimento del contratto associativo e lo svolgimento dei rapporti cui la acquisizione é finalizzata;
  • Il trattamento sarà svolto manualmente (es. compilazione di registri, libri sociali ecc.) e anche mediante strumenti elettronici, e previa adozione delle misure tecniche e organizzative adeguate per garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio.
  • Il trattamento sarà svolto dal Titolare del Trattamento (Responsabile del trattamento e dai soggetti da lui incaricati secondo apposita autorizzazione).
  • I dati raccolti saranno conservati per almeno la durata del rapporto associativo e trattati per ulteriore tempo necessario a fini di archiviazione nel pubblico interesse per ricerca storica e fini statistici per il paese di Spormaggiore di cui la Pro Loco è custode, conformemente all'articolo 89, paragrafo 1 dell'informativa GDPR

 

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Ai sensi degli artt. 15-18 e 20-21 del Regolamento UE 2016/679, gli utenti e gli associati hanno diritto:

  • di ottenere senza ritardo la conferma dell'esistenza dei dati personali che lo riguardano, la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi e della loro origine.
  • di accesso ai dati, il diritto di chiederne la rettifica, la cancellazione o la limitazione del trattamento, il diritto di opporsi al trattamento, il diritto di revocare il consenso al trattamento, in qualsiasi momento, il diritto di fare reclami al Garante della Privacy.

Le richieste vanno rivolte alla Pro loco di Spormaggiore (Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!).

P3P

La presente informativa sulla privacy è consultabile in forma automatica dai più recenti browser che implementano lo standard P3P (“Platform for Privacy Preferences Project”) proposto dal World Wide Web Consortium (www.w3c.org).

Ogni sforzo verrà fatto per rendere il più possibile interoperabili le funzionalità di questo sito con i meccanismi di controllo automatico della privacy disponibili in alcuni prodotti utilizzati dagli utenti.

Considerando che lo stato di perfezionamento dei meccanismi automatici di controllo non li rende attualmente esenti da errori e disfunzioni, si precisa che il presente documento, pubblicato all’indirizzo, costituisce la “Privacy Policy” di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamenti (restano le varie versioni consultabili al medesimo indirizzo).

  • Web Traffic:
  • Today 417
  • |
  • Total 520833